CHOBIN BORSA A RETE

Semplice, versatile e chic: di che modello stiamo parlando? Della borsa a rete per fare la spesa. Oggi la sfruttiamo per andare al supermarket, domani la sfoggeremo per le uscite social. Griffatissima, basic o fai-da-te? Non importa, basta averne almeno una… Le francesi l’hanno resa iconica passeggiando nei mercati e riempiendola di frutta, verdura, baguette. Ma diversi stilisti ne hanno dato una versione più sofisticata, con l’idea di sfoggiarla ovunque e non solo per la spesa. Oltre al suo potenziale fashionista, non possiamo sottovalutare anche l’animo green. Fare la spesa con una borsa fatta a mano e non utilizzare quelle in plastica è già un buon motivo per farne una. Se poi Miu Miu e Prada ne fanno la loro IT-BAG, allora dobbiamo proprio farcene una.

Quale modello? Di che misura? Soprattutto con quale tecnica?

Quì vi vengo in aiuto io…infatti nel mio canale Youtube, ne trovate svariate versioni. In ognuna potrete vedere un punto, una tecnica o un tipo di filato diverso. Partiamo dalla forma squadrata e molto fashion della BORSA SALOMON, realizzata su base juta con un bellissimo punto strega… al taglio tondo della BORSA APPLE, piccola e leggera. Infine con la FATAPPLE, ho pensato di sintetizzare le due precedenti, dando la forma della seconda e usando il punto della prima, ma con una dimensione più importante ed usando un prodotto che quest’anno è un must, la juta.

Oggi arriva la Chobin, la borsa a rete per principianti… super facile da fare, velocissima e leggera. La dimensione è simile alla borsa Apple, con la differenza che in quest’ultima il manco era integrato nella lavorazione, mentre nella Chobin, ho preferito usare un manico in bamboo, per un a portabilità da mano e non da spalla. Ovviamente cambia anche la tecnica di esecuzione. Quattro borse, 4 tecniche!!!

Partiamo… per realizzare questa borsa ho usato il nuovo arrivato di casa Tessiland, il Chobin. Un cordino elasticizzato, dal diametro di 3.5 mm. La rocca da 300 g ha 150 mt di filo. Io ho usato ben 3 varianti…ma come sempre la scelta dei colori o del colore unico è la vostra. Ogni borsa viene realizzata immaginandola su un outfit ben preciso, da quì poi la scelta del colore perfetto.

avviare le cat multiplo di 5+2
aprire e chiudere a pbss
alternare una riga con 5 e una con 7 pbss

Partiamo tenendo presente la lunghezza della borsa. Ho calcolato una cat di circa 90 cm e ho avviato 95 +2= 97 cat. Con il filo elastico prendere le misure non è semplice. Infatti poggiata sul piano la cat si arriccia, quindi l’ho misurata dando una leggera tensione. Partiamo eseguendo 7 punti bassissimi ( pbss) e poi lavorando gli archetti. Questi sono formati da 5 cat. Ogni archetto andrà chiuso con 1 pbss contando 4 maglie di base e entrando nella 5°. La riga si chiude come in avvio, lavorando 7 pbss.

Importante... ricordate che ogni riga si apre e si chiude con lo stesso numero di punti bassissimi. Soprattutto che le righe vanno avviate una volta con 7 pbss e una volta con 5. In questo modo riusciamo a realizzare la rete.

avviare una riga con 7 pbss e una con 5 pbss

Alternando le righe otterrete l’effetto rete.Sse vi piace l’idea di avere una fascia più alta rispetto alla mia, tenete presente che per gli archetti il multiplo è 5, in base ai punti che decidete di inserire, rifate i calcoli.

la prima fascia di 7 righe
la fascia piegata vi da l’altezza della borsa

Ho lavorato 7 righe, prima di effettuare il primo cambio di colore. Piegando la fascia ottenuta, potete vedere quanto sarà profonda la borsa. Ho realizzato in tutto 31 righe. Le prime 7 con il cipria, altre 7 con il glicine, 3 con il viola. Poi di nuovo 7 glicine e 7 cipria. Se la fate di un colore unico, procedete per 30 righe circa.

31 righe pe runa larghezza di 60 cm
pannello ripiegato

Dopo 31 righe e dopo aver inserito i tre colori indicati, mi fermo. La misura della larghezza del pannello a questo punto è di 60 cm. Potete vedere dalla seconda foto qual è a questo punto la forma della borsa. In realità potrebbe piacervi anche la forma a ventaglio. Se preferite lasciarla così, potete avviare direttamente la cucitura dei laterali. Cucite a partire dal secondo archetto, in modo da lasciare lo spazio per l’apertura superiore della borsa.

lavorare un giro di riduzioni
differenza tra il lato con le riduzioni e quello originale

Per ottenere la forma tonda classica delle FatBottom, fate un primo giro di riduzioni. Il giro sarà completo. Quindi partiamo dalla fascia, camminando lateralmente con dei pbss. Poi lavoriamo 1 pbss per ogni archetto, entrando con l’uncinetto nella cat centrale. Il lato lungo si dimezzerà. Completate il giro, passando sulla fascia e proseguendo le riduzioni anche sull’altro lato lungo.

Fatto il primo giro di riduzioni, ne ho realizzato un altro. Basterà lavorare punto su punto sulla fascia in alto, mentre sul lato lungo, lavoriamo 2 pbss e poi ne saltiamo 1… in questo modo accentuiamo la forma tonda e al contempo chiudiamo la parte alta della bora. Questo secondo giro non è obbligatorio, se la forma che la borsa ha dopo il primo giro vi piace. Potrete farlo per rifinire il bordo superiore, ma senza produrre altre diminuzioni.

fermar ei fili
aprire i manici
montare i manici

Fatte le riduzioni andrete a fermare i fili se avete scelto di lavorare con 2 o più colori. Se avete fatto tutto a tinta unita, non avrete questo passaggio. Adesso tocca ai manici. Svitate il fermo dell’asta in metallo e passatela sul bordo superiore della borsa, sotto i due giri di pbss che abbiamo fatto. In questo modo il sostegno sarà al massimo. Passata l’asta di metallo, rientrate del foro posto sul manico e chiudete la vite. In questo modo avrete terminato il vostro lavoro.

La borsa grazie al filo, si realizza in una manciata di ore. Io ne ho impiegate circa 3. Il filo è spesso ed è elasticizzato, quindi non ci stanca per nulla. Con la scelta di 3 colori ho cercato di darvi uno spunto utile, che spero abbiate colto. Infatti per la facilità di questo progetto, adatto anche alle principianti, potrete fare un vero e proprio lavoro di riciclo creativo. Se avete in casa cordini dello stesso spessore, potrete fare una borsa a righe con tanti colori, recuperando così tutti gli avanzi! Come shopper per la spesa sono perfette!!! Se volete farne un uso più fashion, allora scegliete il colore che più si accosta ai vostri outfit, scegliete la forma del manico che più vi piace. A questo modello potrete comunque aggiungere una tracolla, per avere la doppia portabilità, sia da mano che da spalla. Siete pronte per creare la vostra versione?

Per quanto riguarda la fodera… potete realizzarla seguendo le indicazioni che vi ho dato con la FatApple, oppure creare un sacchetto, simile a quello che ho usato per la borsa secchiello Ermana.

Per la mia CHOBIN ho usato 📌 400 g di FILATO CHOBIN ( cipria/glicine/viola) 📌 UNCINETTO 6 📌 MANICI IN BAMBOO

You May Also Like